Fratture, Traumi, Classificazione

Traumi Fratture
Trattamento riabilitativo e chirurgico fratture
A A A


Fratture, frattura composta, scomposta, frattura chiusa ed esposta, frattura completa e incompleta, frattura stabile ed instabile, fratture semplici, pluriframmentarie, comminute, fratture trasverse, oblique, spiroidi, longitudinali

Traumi
Fratture
Classificazione delle fratture

Le fratture possono essere classificate in diverse tipologie:

  • Frattura Composta e Scomposta: le fratture si possono classificare in Frattura Composta, cioè senza dislocazione dei frammenti e Frattura Scomposta, cioè con dislocazione dei frammenti.
frattura composta, scomposta
  • Frattura Chiusa ed Esposta: in base all'integrità o meno della cute vi sono fratture chiuse (in cui la cute rimane integra) e fratture esposte ad elevato rischio di infezione (in cui vi è lacerazione della cute ed esposizione esterna dell'osso).
frattura chiusa ed esposta
  • Frattura Completa e Incompleta: a seconda che la frattura interessi tutto lo spessore dell'osso (frattura completa) o una parte di esso (frattura incompleta o semplice infrazione ossea).
frattura completa e incompleta
  • Frattura Stabile ed Instabile: quando subentrano forze deformanti come la forza muscolare che impediscono il contatto reciproco tra i due segmenti ossei si parla di frattura instabile. In questi casi verrà compromessa l'immobilità della frattura con conseguente ritardata guarigione. In caso contrario, in mancanza cioè di forze deformanti, si parla di frattura stabile.
frattura stabile ed instabile
  • Fratture Semplici, Pluriframmentarie, Comminute: in base al numero di frammenti ossei prodotti. Se la frattura origina due frammenti ossei ben distinti si definisce semplice. Se invece origina numerosi frammenti prende il nome di fratturapluriframmentale o comminuta (presenza di più rime di frattura).
fratture semplici, pluriframmentarie, comminute
  • Fratture Trasverse, Oblique, Spiroidi, Longitudinali: in base al decorso e alla forma della rima di frattura (la fessura che separa i due frammenti ossei) le fratture possono essere classificate in Fratture Trasverse, se la rima di frattura è disposta ad angolo retto rispetto all'asse longitudinale dell'osso, Fratture Oblique, se la rima di frattura forma un angolo inferiore a 90° rispetto all'asse longitudinale dell'osso (chiamate anche fratture a becco di flauto), Fratture Longitudinali, se la rima di frattura è parallela all'asse longitudinale dell'osso, e infine Fratture Spiroidi se la rima di frattura compie un decorso a spirale lungo il segmento osseo, avvolgendosi ad esso.
fratture trasverse, oblique, spiroidi, longitudinali


|  Trattamento chirurgico  » 

Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]