trattamento riabilitativo spalla, articolazione scapolo-omerale, fisiologia articolare, Anatomia, Spalla, Articolazioni periferiche

Spalla
Trattamento terapeutico e fisioterapico della Spalla,
cura medica delle lussazioni, tendinosi, lesione tendini e molto altro
A A A


trattamento riabilitativo spalla, articolazione scapolo-omerale, fisiologia articolare, anatomia spalla, articolazione scapolo-omerale, sotto-deltoidea, scapolo-toracica, acromion-claveare, sterno-costo-claveare, Anatomia, Spalla, Articolazioni periferiche

Articolazioni periferiche
Spalla
Anatomia

La spalla è lʼarticolazione prossimale dellʼarto inferiore. Eʼ anatomicamente molto complessa e formata da ben 5 articolazioni:
  1. scapolo-omerale;
  2. sotto-deltoidea;
  3. scapolo-toracica;
  4. acromion-claveare;
  5. sterno-costo-claveare.
1. L'articolazione scapolo-omerale è in assoluto la più importante del complesso articolare della spalla. E' un'articolazione vera in senso anatomico, in quanto si verifica un contatto di 2 superfici di scivolamento cartilagineo. Le 2 superfici sono la testa omerale e la cavità glenoidea della scapola, superfici sferiche caratteristiche delle enartrosi: quindi 3 assi di movimento e 3 gradi di libertà.
Va ricordato il cercine glenoideo, una formazione fibro-cartilaginea di forma anulare che ha lo scopo di aumentare la superficie di contatto concavo e così facendo migliorare la congruenza delle superfici articolari.

2. L'articolazione sotto-deltoidea non è un'articolazione in senso anatomico, ma lo è comunque in senso fisiologico perchè comprende 2 superfici di scivolamento. E' legata ai movimenti della scapolo-omerale: ogni movimento di questa provoca un movimento e un adattamento della sottodeltoidea. L'articolazione sottodeltoidea è formata dalla cuffia dei rotatori, da una borsa sierosa e da un tetto osseo costituito dall'arco coraco-acromiale.

3. L'articolazione scapolo-toracica è un'articolazione in senso fisiologico e non anatomico. E' certamente la più importante insieme alla scapolo-omerale. Consiste nello scivolamento della scapola sul piano toracico, e tale movimento può essere di traslazione laterale, traslazione verticale e basculamento. Nel caso tale mobilità sia ridotta, tutti glia altri movimenti e articolazioni ne risentono in senso negativo.

4. L'articolazione acromion-claveare è un'articolazione vera ed è formata da acromion a clavicola, che formano insieme un'artrodia.
Il legamento conoide e trapezoide insieme al legamento acromion-clavicolare e coraco-clavicolare rinforzano l'articolazione, dando maggiore stabilità al sistema.

5. L'articolazione sterno-costo-clavicolare è anch'essa un'articolazione vera,  complessa o doppia con superficie toroide negativa. E' formata dalla clavicola, dallo sterno e dalla prima cartilagine costale. Possiede 2 assi e 2 gradi di libertà, il suo modello meccanico è cardanico.




anatomia spalla, articolazione scapolo-omerale, sotto-deltoidea, scapolo-toracica, acromion-claveare, sterno-costo-claveare





1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

|  Fisiologia articolare  » 

Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]